Ci ho provato, ma credo che anche questa volta il voto sarà basso. L’interrogazione è sulla mantecatura della pasta. A confronto sulla Cacio&Pepe. Una pasta mai fatta in vita mia. Perchè? Non lo so. Le strade non si sono incontrate. Ma ora eccoci qua a provare a fare una pasta che è una pietra miliare nella cucina italiana. La Cacio&Pepe.

Nonostante prove e riprove, non so se sono riuscita ad arrivare alla sufficienza.

 

INGREDIENTI

  • 400 g di spaghetti  
  • 120 g di pecorino stagionato grattugiato fino  
  • Pepe nero  

Lessate la pasta in abbondante acqua poco salata. Mentre la pasta cuoce sciogliete il formaggio in una ciotola aiutandovi con una frusta, aggiungendo poca acqua per volta, fino ad ottenere una crema, tenete in caldo.  

Tirate su la pasta 3 minuti prima del punto di dente e continuate la cottura nella padella con un filo d’olio, il pepe e abbastanza acqua per permettere la cottura. Fate riprendere calore sempre mescolando e agitando la pasta nella padella così da creare un’emulsione tra amidi e grasso, continuate fino ad arrivare a cottura.

Fuori dal fuoco e lontano dal fornello caldo aggiungete velocemente la crema di pecorino, saltate la pasta velocemente e servite fumante, la cacio e pepe non può aspettare. Aggiungete un altro pizzico di pepe sul piatto prima di servire.

 

 Ma c’era anche da fare una pasta creativa e la mia scelta è caduta su 

Tubetti autunnali

INGREDIENTI

  •  400 g di pasta 
  • 200 g di castagne lessate
  • 200 g di zucca tagliata a cubetti
  • 200 g di funghi (un misto di pioppini, champignon, cardoncelli)
  • olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • un cucchiaio di prezzemolo tritato
  • sale

In un tegame mettete al fuoco due cucchiai di olio con uno spicchio di aglio e lasciarlo colorare leggermente. Versate nella padella i funghi tagliati a pezzi. Lasciate cuocere qualche minuto. Aggiungete il vino bianco e lasciate sfumare. Aggiungete il prezzemolo. Aggiungete la zucca e dopo qualche minuto le castagne precedentemente lessate e tagliate a pezzetti. Aggiustate di sale Lasciate cuocere per una decina di minuti.

Lessate la pasta in abbondante acqua poco salta. Scolate 3/4 minuti prima di risultare al dente e aggiungetela al sugo con un mestolo di acqua di cottura e iniziate a mescolare. Continuate la cottura della pasta nel sugo.

 

One Response to "Cacio e Pepe da interrogazione"

  • sabrina Fattorini says:

    Allora se non l’avevi mai fatta, il voto sarà alto ancora di più! I tubetti autunnali poi, sono adattissimi a questo tempo da lupi!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.