immagine-005-copia

Per la giornata Nazionale degli Asparagi del Calendario del cibo italiano rispolvero questa ricetta per celebrare in particolare l’Asparago di Cilavegna. Un prodotto dalla Denominazione Comunale.

Del prodotto, eccellenza della Lomellina ne ho parlato anche nella rubrica Food Trotter, sempre per AIFB, per raccontare delle particolarità produttive. Tra poco inizierà anche quest’anno la sagra di Cilavegna dove si potrà acquistare e assaggiare il prodotto nel pieno del suo periodo produttivo. E” un asparago corposo, pieno.

Questo piatto nasce dalla voglia di adoperare tutto il prodotto e non perderne nessuna parte.

Pulite gli asparagi pelandoli con il pelapatate. Tagliate le punte per adoperarle in un secondo momento e fate bollire a lungo il fusto in modo da ammorbidirlo. Una volta scolati si passano con il minipimer in modo da ottenere una crema, aggiungendo una patata lessa in modo da rendere più cremoso il composto. Aggiungete il sale e passate al colino in modo da eliminare alcuni residui di gambo che potrebbe non essersi ben amalgamato al composto.

A parte prendete delle fette di pane tipo toscano, tagliate fini, o di pane da toast.

immagine-016-copia_1

Passatele sotto il mattarello per renderle più sottili possibili, spennellarle d’olio e posizionarle dentro pirottini o teglia da Muffin in modo che assumano una forma di cestino, che dovrà accogliere la crema di asparagi. Passatele al forno per qualche minuto a 200 gradi per tostarle. Lasciatele raffreddare.
Spremete nel concavo del cestino la crema di asparagi, decorate con qualche fettina di formaggio, e un trito fino di zeste di arancio.

Ingredienti:

Un chilo di asparagi
Una patata lessa
Una buccia di arancio
Formaggio tipo tofu o quartitolo

Altri suggerimenti

avatar

admin


2 Responses to "Asparagi di Cilavegna"

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*