Quale migliore occasione per pubblicare una ricetta antispreco per riciclare le lenticchie e il cotechino, abbondantemente mangiato durante le feste e di cui ne sarà sicuramente avanzato un piatto, se non farlo durante la Giornata Nazionale delle lenticchie. il 1 gennaio debutta il CALENDARIO DEL CIBO ITALIANO che vedrà protagonisti ogni giorno i soci AIFB come Ambasciatori delle specialità gastronomiche italiane, dei personaggi che hanno fatto la storia della cultura alimentare e delle ricette che, in tutta Italia, si tramandano di generazione in generazione.

Per la preparazione serve l’avanzo delle lenticchie preparate per la cena di capodanno o natale. Normalmente se ne fanno tante, perchè si sa che portano buono o meglio soldi, quindi più se ne fanno più buono può essere, più soldi possono essere.
Con quelle avanzate perchè avanzano sempre, preparate una crema facendola frullare con l’aggiunta di un po’ d’olio e un po’ di brodo se nella giornata si sono troppo asciugate.

Nel caso invece ve le siate mangiate tutte, preparatele così: fate soffriggere un quarto di cipolla tritata finemente, uno spicchio d’aglio schiacciato, un pezzetto di speck o pancetta affumicata tagliata a cubetti piccolissimi in un filo d’olio d’oliva.
Versate le lenticchie, coprite il tutto con del brodo vegetale, aggiungete una foglia di alloro e fate cuocere a fiamma bassa seguendo i tempi di cottura indicati per le lenticchie. Dieci minuti prima della fine della cottura aggiungete le castagne lessate, pelate e frantumate.

Preparate la crema di finocchio
Mettete a cuocere un finocchio in acqua leggermente salata fino a che la forchetta affonda facilmente nel finocchio, frullate aggiungendo un filo di olio evo.

Preparate la mousse di cotechino

Passate al mixer il cotechino tiepido e tagliato a cubotti, fino a quanto non avete raggiunto una consistenza cremosa da “pasta di salame”

Componete il piatto

in un bicchiere versate qualche cucchiaio di crema di lenticchie, aggiungete due cucchiai di crema di finocchi, aggiungete il cotechino. Servite tiepido.

Altri suggerimenti

Cucino Io


10 Responses to "Lenticchie e cotechino antispreco"

  • Brava Antonella: mi pare giusto aprire l’anno con una ricetta antispreco, perché davvero con tanta gente che non ha nulla da mangiare è un peccato buttare via il cibo.
    Tanti auguri di buon anno a te e famiglia! 🙂

    P.S. – Correggi il post: il T9 ti ha fatto scrivere ginocchio al posto di finocchio. 😉
    Un bacione.

  • bellissima ricetta, anche per l’inserimento del finocchio che spezza l’accostamento collaudato delle lenticchie col cotechino (il correttore lo ha trasformato in “ginocchio” :-).
    rimpiango che non mi siano avanzate le lenticchie, stanotte..
    Buon anno!

  • a me ne sono rimaste parecchie, ma senza cotechino: devo trovare una soluzione 🙂 !

  • Carissima, ti leggo sempre con piacere e questo bicchiere unisce la dolcezza delle lenticchie con la sapidità del cotechino e la freschezza del finocchio! Inizio col botto! Buon Anno!

  • Bella ricetta e quella crema di finocchio mi intriga assai, deve essere freschissima!

  • Devo essere sincera, così non l’ho mai provato…. Complimenti per la ricetta

  • Antonella, altro che antispreco, questa è una ricetta gourmet! Buon anno!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*