Personalmente non le ho fatte tutte perchè ho incontrato l’MTC solo dalla sfida n.40, la piadina. Partecipare è bello, interessante, impegnativo, soddisfacente. E’ una scuola di cucina virtuale. Si approfondiscono tematiche e tecniche, che di volta in volta, sono puntualmente spiegate alla perfezione. E’ una sfida con se stessi, ogni volta spronati a fare qualcosa che non avresti mai fatto. Ad impegnarti a fare meglio ogni volta.

Quindi grazie, a tutta la redazione che ogni volta propone sfide interessanti e mai banali. Grazie a tutti i partecipanti, che non conosco tutti personalmente, ma da tutti imparo qualcosa.
Siamo arrivati alla 50esima sfida, la prima risale al giugno del 2010 (era la tortilla di patate), e ho intenzione di rifare tutte quelle che ho perso. La prima e-saltata l’ho già recuperata.

L’MTChallenge è la community più longeva del web, con un gioco che si è rinnovato negli anni e che oggi ha guadagnato un posto importante sul web, specie per quanto riguarda la credibilità dei contenuti e l’affidabilità delle ricette. Si festeggia perchè siamo contenti e siamo anche quelli che, da sempre, si son presi poco sul serio: per cui,visto che questo 2015 è un anno in cui si giubila, lo fa anche la Comunity, al solito modo:con sorprese, premi e cotillons, tutti in stile MTC.

Non vedo l’ora, perchè il piacere del gioco è anche l’attesa, dei nuovi indizi, delle nuove sfide.

Buon giubileo!

Altri suggerimenti

avatar

admin


6 Responses to "50 e non sentirle! Il Giubileo dell’Mtc!"

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*