header-image

Ritrovarsi ad essere giudicati da quattro mostri sacri delle maggiori guide enogastronomiche, come Fausto Arrighi, (direttore emerito della Guida Michelin) Marco Colognese (della Guida de l’Espresso) e Daniele Gaudioso (accademico dell’Accademia Italiana della Cucina e Gambero Rosso) Lamberto Mazzotti (direttore Gustando). ti fa un po’ tremare le gambe e far venire la voce tremula quando presenti i tuoi piatti.

Le condizioni hanno però facilitato la preparazione psico-fisica per il giusto approccio alla competizione. E di questo devo ringraziare l’Associazione Italiana FoodBlogger.
Arrivare al GrandHotel Terme ed essere coccolati con un cestino di frutta di benvenuto, pone già una certa distanza tra te e lo stress da agonismo. Aggiungiamo anche il display informativo con il tuo nome che ti dice buongiorno e una camera che fa invidia ad un monolocale. I massaggi, i fanghi, la stanza del sale, la piscina calda con idromassaggio e la sauna con i suoi percorsi emozionali, hanno costruito il set psicofisico ideale per una sfida.

Passare insieme ad altri “foodblogger concorrenti” questo tempo dedicato al ben-essere e ben-stare, è stato propedeutico ad una performance che più che una competizione aggressiva è stato il lavoro di una brigata di cucina, di una squadra. Ci ha permesso di conoscerci, di scoprirci. Di togliere la maschera del blog e di avere relazioni autentiche, ed è stato un piacere verificare e confermare che la differenza di età, o il sesso sono facce diverse di una stessa passione. Il web in questo caso non nasconde mostri incapaci di avere delle relazioni, ma persone con la loro diversità, che è stato un piacere conoscere.
Abbiamo invaso ed occupato la cucina della Antica Trattoria in corte Ballotta, gentilmente concessa dalla chef Cristina Legnaro, che ci ha seguito, accompagnato e dato preziose indicazioni. Qualche trucco del mestiere.

La brigata ha preparato 5 piatti:
Disoccuppati in cucina ed Essenza di cucina hanno preparato Salsa agli agrumi e Gelatina di cabernet per accompagnare tre formaggi ed un salume,
AnnatheNice e Nonna Sole, Pittule con fiori di zucca accompagnate da una marmellata di cipolle di Tropea
Io insieme a Profumi in cucina, Pappardelle con faraona all’uva
E per finire Daniela e Juri di Acqua e Menta hanno preparato la Frolla tollerante: crostatine con marmellata di fichi e lemon curd.
Sapori in Concerto e La Salsa Aurora, hanno preparato Cantucci all’olio evo

Certo l’ansia da prestazione c’è stata, ma tutto si è svolto in un clima molto bello, e anche se io e la mia socia non abbiamo vinto, l’esperienza è stata unica e da ripetere al più presto.
La cena con i piatti che la vera brigata della trattoria ha preparato per gli avventori, riproponendo gli stessi piatti preparati da noi è stata il preludio alla premiazione del piatto vincente: I cantucci all’olio evo, a cui vanno i miei complimenti.

 

Ingredienti
1 Associazione Aifb
10 blogger
1 Grand Hotel Terme
1 Antica Trattoria in Corte Ballotta

Potresti vedere anche
Focaccia dolce all’uva fragola

Domenica mattina sono andata sopra Varzi, nel Pavese con alcuni amici. Abbiamo raccolto da altri amici un po' di frutta: Read more

Zuppa fredda alle prugne con budino all’uva sultanina

  Camilla Assandri del blog La cascata dei sapori è l'Ambasciatrice di questa giornata nazionale della prugna per il Calendario Read more

Tonno piccante sott’olio

Le conserve mi piacciono, odio gli sprechi. Quando la natura ti offre i suoi doni e puoi utilizzarli tutti o Read more

Nasello, ceci e quenelle di patate

Anche questa ricetta è dedicata al contest a sostegno della Dieta mediterranea promosso da AIFB e da L’Azienda Ospedaliera Universitaria Read more

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci»