coq a vin

Ogni tanto è bello andare  a casa di amiche a trovarle, lustrarsi gli occhi con le meravigliose preparazioni offerte. Incuriosirsi intorno ai piatti preparati con maestria, dai sapori diversi da quelli conosciuti. Restare affascinate da racconti di storie e culture lontane raccontanti con passione, con divertimento o con ironia.

Sono visite piacevoli, da cui si ritorna ricaricate, piene di idee e di voglia di fare.

E’ di ritorno da una di queste visite in occasione della vitoria di Giuliana del The Recipe-tionist, padrona di casa di Gallina Vintage, che ho deciso di proporre il suo Coq au Vin o Pollo al vino. Grazie Giuliana dell’ospitalità.

Coq au vin

INGREDIENTI

1 pollo, a pezzi
poca farina
40 g burro
2 cucchiai d’olio
100 g pancetta tesa in un solo pezzo
12 cipolline borettane preferibilmente della stessa misura
12 funghi champignon preferibilmente della stessa misura
4 cucchiai  colmi di Cognac (io ho usato Bourbon)
1/2 bottiglia di vino rosso buono
1 rametto di timo, 1 foglia di alloro, 1 rametto di rosmarino
(legati insieme)
2 cucchiai prezzemolo tritato
pochissimo aglio (facoltativo)
sale, pepe

pollo

PROCEDIMENTO

Pulite e fiammeggiate il pollo, lavatelo e asciugatelo accuratamente.  Pulite le cipolline e i funghi champignon eliminando la parte terrosa del gambo. Lavate velocemente cipolline e funghi e asciugateli subito. Tagliate la pancetta a fettine sottili.

In una larga casseruola scaldate l’olio  insieme al burro,  unite la pancetta e lasciate insaporire a fuoco medio  per circa 5 minuti o poco più, mescolando ogni tanto.

Passate i pezzi di pollo nella farina, scuotendoli per eliminare l’eccesso e adagiateli nella casseruola. Fateli colorire bene da tutti i lati, a fuoco vivo, occorreranno circa 10 minuti dopodichè  abbassate il fuoco e unite champignon e cipolline e continuate la cottura per altri 6 o 7 minuti mescolando spesso.

Nel frattempo mettete a scaldare il Cognac in un pentolino per circa mezzo minuto, quando è caldo accostategli cautamente un fiammifero acceso, quando si infiamma versatelo direttamente nella casseruola  distribuendolo bene.

Lasciate che bruci completamente, poi aggiungete il vino rosso, le erbe aromatiche e regolate di sale e pepe.
Riportate a bollore, coprite il tegame, abbassate il fuoco e continuate fino a che il pollo, punzecchiato con un ago o i rebbi di una forchetta,  sarà cotto e tenero.

Una volta pronto, accomodate in bell’ordine i pezzi di pollo  in un capace piatto da portata, contornateli con le cipolline e i funghi champignon.

Se il fondo di cottura fosse ancora un po’ lento, fatelo  ridurre un poco a fiamma vivace poi,  inclinando la casseruola, con un cucchiaio  togliete un poco del grasso  rilasciato in cottura, eliminate il mazzetto di erbe aromatiche  e versatelo sul pollo nel piatto. Cospargetelo con il prezzemolo tritato e servite ben caldo.

 

Altri suggerimenti

Cucino Io


4 Responses to "Pollo al vino o Coq au vin di Giuliana"

  • ma grazie a te per esserci e per aver scelto una ricetta che è un grande classico.
    Spero ti sia piaciuta!
    Un abbraccio

  • Flavia (Elisa Baker) says:

    Hai perfettamente ragione, è bellissimo andare a trovare delle care amiche e godere della loro squisita ospitalità e Giuliana lo è davvero per lo scrigno di ricette pieno e ricco che ha aperto a tutti noi in questo gioco, ma a ben pensarci sempre!!
    Questa è una ricetta con cui non mi sono mai cimentata ma mi invoglia tantissimo e che mi riprometto di fare quanto prima. Grazie Antonella e buona nuova settimana, un abbraccio Flavia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*