colac

Colac – pane rumeno

Colac – pane rumeno

Kalach, kalács, kolach, kolač o colac, è un pane tradizionale dell’Europa orientale, comunemente servito durante vari pasti rituali. Il nome ha origine dalla parola slava antica kolo (коло) che significa “cerchio” o “ruota”. Kalach (cibo) –

Il tradizionale colac rumeno e moldavo è un pane intrecciato, tipicamente realizzato per occasioni o festività speciali, come Natale, Pasqua, matrimoni e funerali. È un’usanza tradizionale della società rurale rumena, alla vigilia di Natale, riunirsi in gruppi, andare in case diverse e cantare le colinde, i canti natalizi tradizionali.

In alcuni villaggi si recano prima a casa del sindaco, poi a casa dell’insegnante, mentre in altre parti non esiste un ordine prestabilito. Le famiglie poi li invitavano a casa e facevano loro piccoli doni diversi come noci, frutta secca e colac.

Questa è la proposta che Recake Reloaded, propone per il mese di marzo. Buono bello, tradizionale e da rifare, imparando meglio l’intreccio a cinque file.

Yields1 Serving

Fai partire il timer per la prima lievitazione: 120Minutes

Fai partire il timer per la prima lievitazione: 45 Minutes

Fai partire il timer per il forno: 35 Minutes

 500 g di farina forte (io ho fatto 300 di manitoba e 200 di 0) 2 cucchiaini di sale 7 g di lievito di birra secco 250 ml di acqua tiepida 80 ml di olio extravergine di oliva Per lucidare: 1 uovo sbattuto con un goccio di latte

Mettete tutti gli ingredienti nella ciotola della planetaria. Impastate per una decina di minuti con la foglia. Quando sarà ben incordato mettete il gancio per impasti e lavorate brevemente. Rovesciate l’impasto sul piano di lavoro, pirlatelo e mettetelo in una ciotola leggermente unta di olio. Coprite e fate lievitare per un paio d’ore o fino al raddoppio.
Rovesciate l’impasto su un piano di lavoro e dividetelo in 6 parti. Con 5 dei 6 pezzi di impasto formate dei filoni lunghi 50-55 cm. Vi consiglio di coprire con un canovaccio le palline di pasta rimaste, mentre formate i filoncini.
Unite le estremità dei filoni da un lato. Prendete il primo filone a sinistra e portatelo al centro, tra i quattro filoni rimasti. Ora prendete il quinto filone sulla destra e portatelo al centro. Ripetete portando sempre il filone esterno verso il centro. Non stringete troppo altrimenti l’impasto non avrà spazio per lievitare e cercate di ottenere un intreccio il più possibile regolare.
Rifilate la parte superiore, dove avete unito i capi della treccia, quindi unite le due estremità fino a formare un cerchio (al centro potete mettere un coppapasta in metallo, che poi lascerete in cottura per ottenere un bel buco).
Prendete l’ultima pallina di impasto, dividetelo a metà e formate due cordoni da 65-70 cm. Sovrapponetele a X, quindi intrecciateli. Mettete questo cordoncino intrecciato attorno alla treccia di pane. Coprite e fate lievitare per 45 minuti in un luogo tiepido.
Preriscaldate il forno a 200 gradi statico. Spennellate il pane con l’uovo e il latte quindi ponete in forno per 30-35 minuti, coprendo con un foglio di alluminio a metà cottura se dovesse colorirsi troppo.

colac

Ingredients

 500 g di farina forte (io ho fatto 300 di manitoba e 200 di 0) 2 cucchiaini di sale 7 g di lievito di birra secco 250 ml di acqua tiepida 80 ml di olio extravergine di oliva Per lucidare: 1 uovo sbattuto con un goccio di latte

Directions

1

Mettete tutti gli ingredienti nella ciotola della planetaria. Impastate per una decina di minuti con la foglia. Quando sarà ben incordato mettete il gancio per impasti e lavorate brevemente. Rovesciate l’impasto sul piano di lavoro, pirlatelo e mettetelo in una ciotola leggermente unta di olio. Coprite e fate lievitare per un paio d’ore o fino al raddoppio.
Rovesciate l’impasto su un piano di lavoro e dividetelo in 6 parti. Con 5 dei 6 pezzi di impasto formate dei filoni lunghi 50-55 cm. Vi consiglio di coprire con un canovaccio le palline di pasta rimaste, mentre formate i filoncini.
Unite le estremità dei filoni da un lato. Prendete il primo filone a sinistra e portatelo al centro, tra i quattro filoni rimasti. Ora prendete il quinto filone sulla destra e portatelo al centro. Ripetete portando sempre il filone esterno verso il centro. Non stringete troppo altrimenti l’impasto non avrà spazio per lievitare e cercate di ottenere un intreccio il più possibile regolare.
Rifilate la parte superiore, dove avete unito i capi della treccia, quindi unite le due estremità fino a formare un cerchio (al centro potete mettere un coppapasta in metallo, che poi lascerete in cottura per ottenere un bel buco).
Prendete l’ultima pallina di impasto, dividetelo a metà e formate due cordoni da 65-70 cm. Sovrapponetele a X, quindi intrecciateli. Mettete questo cordoncino intrecciato attorno alla treccia di pane. Coprite e fate lievitare per 45 minuti in un luogo tiepido.
Preriscaldate il forno a 200 gradi statico. Spennellate il pane con l’uovo e il latte quindi ponete in forno per 30-35 minuti, coprendo con un foglio di alluminio a metà cottura se dovesse colorirsi troppo.

colac

Colac
Related Posts
Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.