La zucca è uno di quegli ingredienti che possono essere utilizzati sia per piatti dolci che salati, anche se mantiene un retrogusto dolce. Non è uno degli ingredienti della mia tradizione familiare, ma è uno dei prodotti di eccellenza del territorio in cui vivo. La Lomellina. In particolare la zucca bertagnina.
La Zucca Bertagnina ha la De.Co dal 2008, grazie ai contadini Dornesi che hanno continuato a coltivarla nonostante la grande distribuzione l’avesse ignorata per l’eccessivo scarto dato dalla sua forma. La zucca ha delle protuberanze che le hanno anche dato il nome, assomigliando ad un copricapo, il “bartò” o “bartòi”.

Per la ricetta mettete in forno a 180°, la zucca lasciandola intera e lasciatela cuocere fino a che infilando uno stecchino risulta essere morbida. Il tempo dipende dalla sua grandezza.
Apritela e scavate l’interno con un cucchiaio, recuperandone la polpa.
Mettet in ammollo la gelatina in acqua fredda per 10 minuti.
Scaldate il latte e aggiungete la gelatina strizzata. Mescolate in modo che si sciolga.
Aggiungete al latte la panna, lo zucchero e la vaniglia. Versate il latte sulla zucca e mescolate in modo da amalgamare il composto.
Passate al setaccio il composto e mettetelo al fuoco in un pentolino fino a bollore e lasciate bollire qualche minuto.
Riempite gli stampini e lasciate raffreddare prima di metterli in frigorifero a solidificarsi.

Per la ganache al cioccolato fate sciogliere il cioccolato a bagno maria, e fuori dal fuoco aggiungere la panna montata a più riprese.

Al momento di portarla in tavola sformate la pannacotta e aggiungere il cioccolato.

Ingredienti per 12

g 300 di polpa di zucca
ml 100 di latte
ml 500 di panna fresca
4 fogli di gelatina
1 bacello di vaiglia
g 200 di zucchero

g 250 di cioccolato fondente
g 100 di panna fresca montata

Altri suggerimenti

Cucino Io


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*