immagine-302-500-x-375

 

Mi sono accorta che ho postato sei ricette consecutive dolci.  E’ l’ora di cambiare, non si possono fare solo dolci, si ingrassa solo a scriverne. E allora ecco che dalla memoria emerge una delle minestre che si facevano in casa, quando ero piccola. In periodo di pomodori, noi la chiamavamo Minestra Rossa, ma forse è da definirsi una vellutata di pomodori, perchè parte da un roux bianco.

Innanzi tutto si fanno sbollentare, in acqua salata, i pomodori rossi e ben maturi, ma sodi, per cinque minuti. Si sbucciano, si passano. In una pentola si fa sciogliere una noce di burro e si aggiunge un cucchiaio di farina bianca. Una volta assorbito il burro e leggermente tostata, si aggiunge qualche cucchiaiata del passato di pomodoro. E si prosegue mano a mano aggiungendo il passato e lasciandolo assorbire. A seconda della densità desiderata aggiungere anche qualche cucchiaio di acqua di cottura dei pomodori.

Una volta pronta servire aggiungendo crostini, qualche pezzetto di acciuga sottosale, lavata e asciugata, e delle foglie di basilico.

Ingredienti:
500 gr. di pomodori maturi tipo SanMarzano
una noce di burro
un cucchiaio di farina 00
2 acciughe
crostini a volontà
basilico
sale q.b
.
[shopeat_button]

Cucino Io


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*