Di amare le ricette di Ottolenghi, l’ho già scritto più volte. Forse di aver scoperto la piacevole croccantezza di alcune verdure, che solitamente venivano cotte, anzi stracotte, non lo avevo ancora scritto.

Così ultimamente, broccoli, cavolo, cavolfiore e alto rimangono croccanti o solo saltati e acquistano gusto.Così come questi cavolini di Bruxelles, nella ricetta di Ottolenghi, restano croccanti.

INGREDIENTI

  • 3 cucchiai di succo di limone
  • 1 cucchiaio di aceto
  • 1 finocchio grande, tagliato a metà longitudinalmente, poi ogni mezzo tagliato in larghezze 2 mm
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 1½ cucchiaino di semi di cumino, tostati e leggermente schiacciati
  • 1 cucchiaino di sciroppo d’acero
  • Scorza grattugiata di 2 limoni
  • 2 cucchiai melassa
  • Semi di 2 piccoli melograni (circa 8 cucchiai in totale)
  • 20 g di foglie di basilico (viola possibilmente) sminuzzato e pepe nero
Cavolini di Bruxelles con melagrana adagiati su un piatto bianco e conditi con un filo d'olio
I cavolini di Bruxelles in un piatto accompagnati con chicchi di melagrana

PROCEDIMENTO

Eliminare le estremità dei germogli e tagliateli in due nel senso della lunghezza. Riscaldate una padella antiaderente e aggiungete due cucchiai di olio.
Friggete metà dei germogli a fuoco vivo per circa quattro minuti, fino a doratura, ma lasciandoli ancora abbastanza croccanti.
Trasferiteli in una ciotola e manteneteli al caldo. Aggiungete altro olio nella padella e ripetere con i germogli rimanenti. Aggiungete due cucchiai di olio nella padella e friggete gli scalogni come avete fatto con i germogli, per 4-6 minuti.
Aggiungete alla ciotola dei cavolini. Aggiungete lo sciroppo d’acero, la scorza di limone, la melassa e l’olio rimanente alle verdure ancora calde.
Aggiungete metà dei semi di melograno e metà del basilico, condite generosamente e mescolate. Servite tiepido o a temperatura ambiente, con i restanti semi di melograno e il basilico cosparsi sopra.
Potresti vedere anche
La ricetta scelta dal libro Plenty è la Crostata all'aglio
Questo Banana Bread è arrivato al momento giusto. Avevo giusto
Quinoa per una delle ultime insalate dell'estate. Un'insalata fresca e
Ancora Ottolenghi, da Plenty More, per un'insalata ideale con questo
Mi son fatta un regalo: un libro di Ottolenghi: Plenty

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci»