Zuppa fredda alle prugne con budino all’uva sultanina

Zuppa fredda alle prugne con budino all’uva sultanina
  Camilla Assandri del blog La cascata dei sapori è l’Ambasciatrice di questa giornata nazionale della prugna per il Calendario del cibo italiano di AIFB a cui ho voluto contribuire con questa ricetta. Desiderosa di farla da tanto tempo, come al solito questo calendario mi spinge là dove la pigrizia e la mancanza di tempo a volte remano contro. Devo dire che ho passato le mie ferie a casa e quindi sicuramente in questo periodo ho più tempo da dedicare a questa attività, solo unicamente per piacere. Rimando al post sul sito AIFB il racconto sul prodotto e qui resta il procedimento della ricetta per il mio contributo. Snocciolate le prugne e cuocetele con l’aggiunta di zucchero, vino bianco, vaniglia e cannella a fuoco mite fino a che le prugne non sono disfatte. Passate il tutto e filtratelo. Lasciate raffreddare. Per il budino fate ammorbidire l’uva sultanina in un bicchiere di maraschino, Intanto montate il burro con la metà dello zucchero e unirvi i tuorli uno ad uno. Montate a neve gli albumi con l’altra metà dello zucchero. Unite all’impasto dei tuorli l’uva sultanina ammorbidita con il suo liquido, le mandorle tritate, i biscotti sbriciolati e gli albumi montati. Imburrate e cospargete di zucchero le formine e cuocetele a bagno maria in forno a 180° per 25 minuti circa. Versate la zuppa nei piatti e servitela fredda insieme al budino.

Ingredienti:

per la zuppetta 500 g di prugne mature 6 dl di vino bianco secco un cucchiaino di polvere di cannella una stecca di vaniglia 150 g di zucchero per il budino 50 g di uva sultanina 5 cl di maraschino 85 g di burro 90 g di zucchero 3 uova 15 gr di mandorle tritate 130 g di biscotti (frollini) sbriciolati burro per ungere le formine
Related Posts
5 Comments

deve essere buonissimo!! Grazie per averlo condiviso

Giuliana

admin

In effetti mi è molto piaciuto! Grazie!

Una ricetta davvero particolare, me l’aveva detto una conoscenza comune che ha assaggiato i tuoi piatti del tuo tocco particolare in cucina e questa ricetta ne è la prova. Complimenti!

admin

Grazie, ma mi hai incuriosita. Chi è l’amica comune che devo ringraziare?

Deliziosa e particolare la tua ricetta.
Grazie per aver contribuito alla mia giornata.
Ti aspetto da me per scoprire i tanti consigli su come coltivare e prendersi cura di un prugno.

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.