immagine-005-copia

ho fatto questo piatto qualche giorno fa, diciamo più di un mese. Quando gli asparagi erano nel pieno della loro stagione. In particolare l’Asparago di Cilavegna. Un prodotto dalla Denominazione Comunale.

C’è una sagra alla fine di aprile a Cilavegna che esalta e sostiene la produzione locale. E” un asparago corposo, pieno. Questo piatto nasce dalla voglia di adoperare tutto il prodotto e non perderne nessuna parte.

Si tagliano le punte per adoperarle in un secondo momento e si fanno bollire a lungo, in modo da ammorbidire il fusto. Si passano con il minipimer in modo da ottenere un crema,  aggiungendo una patata lessa in modo da rendere più cremoso il composto.  Aggiungere il sale e eliminare alcuni residui di gambo che non si è ben amalgamato al composto.

A parte prendere delle fette di pane tipo toscano, tagliate fini, o di pane da toast.

immagine-016-copia_1

Spremere nel concavo del cestino la crema di asparagi, decorare con qualche fettina di formaggio, e un trito fino di zeste di arancio. Passarle sotto il mattarello per renderle più sottili possibili, spennellarle d’olio e posizionarle dentro pirottini o teglia da plumcake in modo che assumano una forma di cestino, in modo da accogliere la crema di asparagi. Passarle al forno per qualche minuto a 200 gradi per tostarle.

Ingredienti:

Un chilo di asparagi
Una patata lessa
Una buccia di arancio
Formaggio tipo tofu o quartitolo

 

[shopeat_button]

Altri suggerimenti

avatar

admin


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*