Giggeri

Quasi in fondo alla Sardegna sul lato che guarda il mare aperto, ci sono due Isole. Una più grande e una più piccola. Un piccolo gioiello di natura, di cultura, di sole e di mare.

Tanti anni passati a partire da Morimondo, in macchina coi i due figli ed arrivare ad Olbia e poi attraversare di traverso una Sardegna deserta per arrivare a Sant’Antioco e a Calasetta. Da li si vedeva L’isola di San Pietro e Carloforte. Spiagge bianche, mare incontaminato e sole. Tante le gite a Carloforte.

Questo piatto è dedicato al Calendario del Cibo Italiano e alla Giornata degli Struffoli e della Pignolata, con nel cuore e negli occhi il caldo, il sole, il mare dell’isola di San Pietro

giggeriINGREDIENTI

– 500 grammi di farina
– 4 uova
– 1 cucchiaio di liquore d’arancia
– 1 scorza di limone grattugiato
– 2 cucchiai d’olio
– Un po’ d’acqua (se serve)

PROCEDIMENTO

Mescolate farina e uova e aggiungete gli altri ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo morbido. Lavorate la pasta e fatene dei bastoncini, quindi tagliate i bastoncini così ottenuti in pezzetti di circa 2 cm e friggeteli in olio molto caldo per qualche minuto, poi fate sgocciolare.

In un tegame caramellate dello zucchero con un goccio d’olio girando lentamente senza fermarvi. Allo zucchero caramellato unite i pezzetti di pasta fritti e amalgamate il tutto.
Potete aggiungere qualche pezzetto di buccia di limone e qualche mandorla tostata.
Versate il tutto su un piatto da portata e lasciate raffreddare.

Alcuni preferiscono il tutto con lo zucchero “sciroppato” anziché caramellato, mettendo, al posto dell’olio, l’acqua e lo zucchero a sciogliere insieme.

tratta da http://www.isoladisanpietro.org/ricettangolo/dolci/giggeri.htm

logo calendario

Altri suggerimenti

One Response to "Giggeri di CarloForte"

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.