La cucina di recupero

Ogni giorno compiamo decine di scelte, riguardo al cibo, che hanno importanti conseguenze in termini di consumo di risorse, emissioni inquinanti in atmosfera, nel suolo, nelle acque sia superficiali che sotterranee e come rifiuti prodotti. Non è necessario cambiare drasticamente il proprio stile di vita ma è suficiente modificare qualche abitudine per ridurre la propria impronta ecologica. Iniziamo con un corso di recupero degli avanzi che oltre a incidere beneficamente sull’economia famigliare aiuta ad evitare che cibo ancora commestibile finisca nella spazzatura con ulteriori costi di smaltimento. Impaeremo a preparare piatti semplici inventati con gli avanzi che hanno fatto grande la gastronomia italiana nel mondo grazie all’abilità delle donne che in ogni famiglia si sono occupate di trasformare i resti in prelibatezze. dove: Presso Circolo Cascame in via Giacomo Matteotti. 58 – Vigevano orario: dalle h 10:00 alle h 12:30 1^ LEZIONE I PRIMI − canederli di pane al burro e salvia − gnocchi di pane ai formaggi − frittata di spaghetti Al termine delle serate si assaggeranno i piatti prodotti durante le prove pratiche. Piccola dispensa con la teoria Slow Food antisprecoe ricette. Numero massimo di partecipanti :12. Iscrizioni entro 15/11/2012 : Fiduciario Vigevano e Lomellina: Franco Ranzani cell. 349 5095982 – info@slowfoodlomellina.com
Related Posts
Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.