Print Options:

Colac

Yields1 Serving

 500 g di farina forte (io ho fatto 300 di manitoba e 200 di 0) 2 cucchiaini di sale 7 g di lievito di birra secco 250 ml di acqua tiepida 80 ml di olio extravergine di oliva Per lucidare: 1 uovo sbattuto con un goccio di latte
1

Mettete tutti gli ingredienti nella ciotola della planetaria. Impastate per una decina di minuti con la foglia. Quando sarà ben incordato mettete il gancio per impasti e lavorate brevemente. Rovesciate l’impasto sul piano di lavoro, pirlatelo e mettetelo in una ciotola leggermente unta di olio. Coprite e fate lievitare per un paio d’ore o fino al raddoppio.
Rovesciate l’impasto su un piano di lavoro e dividetelo in 6 parti. Con 5 dei 6 pezzi di impasto formate dei filoni lunghi 50-55 cm. Vi consiglio di coprire con un canovaccio le palline di pasta rimaste, mentre formate i filoncini.
Unite le estremità dei filoni da un lato. Prendete il primo filone a sinistra e portatelo al centro, tra i quattro filoni rimasti. Ora prendete il quinto filone sulla destra e portatelo al centro. Ripetete portando sempre il filone esterno verso il centro. Non stringete troppo altrimenti l’impasto non avrà spazio per lievitare e cercate di ottenere un intreccio il più possibile regolare.
Rifilate la parte superiore, dove avete unito i capi della treccia, quindi unite le due estremità fino a formare un cerchio (al centro potete mettere un coppapasta in metallo, che poi lascerete in cottura per ottenere un bel buco).
Prendete l’ultima pallina di impasto, dividetelo a metà e formate due cordoni da 65-70 cm. Sovrapponetele a X, quindi intrecciateli. Mettete questo cordoncino intrecciato attorno alla treccia di pane. Coprite e fate lievitare per 45 minuti in un luogo tiepido.
Preriscaldate il forno a 200 gradi statico. Spennellate il pane con l’uovo e il latte quindi ponete in forno per 30-35 minuti, coprendo con un foglio di alluminio a metà cottura se dovesse colorirsi troppo.

colac