soda bread
Una via di mezzo tra un pane e quello che io considero un dolce, perchè non è troppo dolce. Al momento molte delle proposte di “dolce” proposte da Re-Cake 2.0 sono in linea con il mio concetto di dolce. Sapori “integrali”, non raffinati.Certo non tutte ma molte, specie negli ultimi mesi.
Come questo “pane” con fichi e frutta secca. Decisamente adatto ad una buona colazione ma anche ad una coccola del dopocena.
Lo scoperta poi di questa salsa al burro e miele è stesa strepitosa, da riutilizzare in altre preparazioni. Grazie ancora a questo gruppo. Ora in trepida attesa della nuova proposta per il mese di ottobre.
sodabread

INGREDIENTI

Potete utilizzare una padella in ghisa da 25 cm o una comune teglia da 20-22 cm di diametro come indicato nella locandina. Io ho utilizzato il tegame di terracotta di 20 cm di diametro
160 g di farina integrale
160 g di farina 0
100 g di fichi secchi sminuzzati
80 g di noci sminuzzate grossolanamente
lievito in polvere (va bene quello comune per dolci ma non vanigliato) 1 cucchiaio
zucchero semolato 1 cucchiaio
bicarbonato 1 cucchiaino
sale 1 cucchiaino di
300 ml di yogurt magro
200 ml di latte
BURRO AL MIELE
75 g di burro a temperatura ambiente
2 cucchiai di miele liquido

PROCEDIMENTO

 

Preriscaldate il forno a 205° C. Imburrate una padella di ghisa da 25 cm o una pentola da forno di 20 o 22 cm. Mettete da parte.
In una ciotola unite la farina 0, la farina integrale, le noci, i fichi secchi, il lievito, lo zucchero, il bicarbonato e il sale. Fate un foro al centro degli ingredienti secchi, quindi versatevi il latticello. Mescolate fino a formare un impasto grezzo e appiccicoso. Versate l’impasto ottenuto nella padella precedentemente imburrata e livellatelo bene fino a farlo arrivare ai bordi. Cospargete la superficie con un po’ di farina. Cuocete in forno preriscaldato per circa 25-30 minuti, finché non è dorato e inserendo uno stuzzicadenti al centro non ne esca pulito. Controllate il pane dopo 20 minuti. Qualora dovesse essere troppo colorito, copritelo con un foglio di alluminio per evitare che scurisca troppo, quindi fate finire di cuocere.

Sfornate il pane, quindi fatelo intiepidire per 5 minuti, poi passate la lama di un coltello lungo i bordi. Staccate delicatamente il pane dalla padella e adagiatelo su una gratella. Fatelo raffreddare per almeno 15 minuti prima di tagliarlo.

Il soda bread è molto più buono se consumato il giorno stesso della preparazione. Tuttavia, se non potete mangiarlo subito, avvolgetelo in carta alluminio. Si conserverà per un giorno o potete decidere di congelarlo.

Per il burro al miele:

In una ciotola mescolate con una forchetta il burro morbido con il miele, fino a ottenere una crema.
Servite il pane – preferibilmente tiepido – accompagnato dal burro al miele.

soda bread

Altri suggerimenti

Cucino Io


One Response to "Soda Bread per Re-cake 2.0 di settembre"

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*